capelli-nodi6-640x320

Ogni giorno ti spazzoli i capelli, ma lo stai facendo nel modo giusto?

Una chioma sana, folta e lucida la si ottiene anche attraverso la spazzola, quella più adatta ai tuoi capelli,
ovviamente! É un gesto che si dà per scontato senza neanche pensarci tanto, magari anche un po’ di fretta, ma se fatto in modo errato può rovinare i capelli spezzandoli o creando brutti grovigli.

NON USARE LA SPAZZOLA SBAGLIATA
Sembra banale ma una spazzola non vale l’altra, bisogna tenere conto del tipo di capello e cosa si vuole
ottenere; ogni spazzola ha una sua funzione, una ragazza con i capelli ricci non potrà mai usare la stessa
spazzola di una coi capelli lisci.

Di solito le ricce non hanno un buon rapporto con le spazzole; infatti, molte ragazze per
districare e definire i riccioli usano le dita, ma esistono delle spazzole a denti larghi che non rompono la
fibra del capello e districano anche i nodi più difficili.
Se invece hai capelli lunghi e lisci va benissimo una spazzola larga e piatta; con i capelli corti sempre
piatta ma più piccola.

Ci sono poi vari tipi di materiale con cui sono fatte le spazzole: setola, plastica, in ceramica, legno…
Sono da evitare quelle in metallo perchè rompono i capelli e graffiano il cuoio capelluto.

NON SPAZZOLARE I CAPELLI TROPPO POCO
Le nostre nonne si raccomandavano di spazzolare i capelli mattina e sera contando 100 colpi di spazzola!
Sarebbe sufficiente farlo per almeno un minuto sia mattino che sera, i benefici sono svariati: il movimento ripetuto permette agli oli depositati sulla cute, che altrimenti rimarrebbero depositati alla radice, di distribuirsi su tutta la lunghezza. Inoltre, lo spazzolare, stimola la microcircolazione, ossigena il cuoio capelluto, elimina le impurità accumulate e dona volume. Anche spazzolarli prima dello shampoo, ancora asciutti, aiuta ad annodarli meno durante il lavaggio.

NON ANDARE NELLA DIREZIONE SBAGLIATA
Molte fanno l’errore di incominciare a spazzolare i capelli dalle radici alle punte, in questo modo quando
si arriva ai nodi si fa molta fatica a districarli. Invece partendo dalle punte e salendo mano a mano che si sciolgono i nodi, i capelli si stressano meno, si fa prima e quando la chioma è libera dai grovigli si può tranquillamente spazzolare dalle radici alle punte.

NON SPAZZOLARE I CAPELLI CON FORZA
Per evitare di spezzarli e stressarli è importante spazzolarli con dolcezza evitando di essere troppo
vigorose e aggressive: anche il capello più forte e sano ha bisogno di delicatezza. Essere troppo energiche
nello spazzolare, specialmente alle radici, può stimolare le ghiandole sebacee e rendere i capelli più
grassi.